CITTA’ DI LIVORNO - motonave

Lunghezza fuori tutto 92,80 m     scala 1:100

Gruppo di motonavi con i nomi: Città di Agrigento, Alessandria, Bastia, Livorno, Marsala, Messina, Savona, Spezia e Trapani realizzate da vari cantieri negli anni 1929-1930 per le linee minori della società Florio, poi incorporata nella Tirrenia alla sua costitu­zione nel 1932.  Potevano ospitare 111 passeggeri nelle tre classi, oltre a 450 in sistemazioni provvisorie.  Delle nove unità  sopravvissero al conflitto solo la Città di Marsala, danneggiata e poi ripristinata con il nome di Città di Trapani, la Città di Savona affondata a Leros il 6.2.1944, poi recuperata e ribattezzata Città di Livorno e la Città di  Alessandria, unica rimasta indenne.
Dal Cantiere Navalmeccanica Bacini e Scali Napoletani, ove la Città di Livorno fu ripristinata nel dicembre 1949, tre tavole con il piano di costruzione dei Cantieri Navali Riuniti, la sezione longitudinale ed i ponti Comando, Imbarcazioni, Passeggiata, coperta e 2° ponte.
La nave venne disarmata nel novembre 1970 e venduta per demolizione nel gennaio 1971.