Gruppo di CULTURA NAVALE

Siamo lieti di presentare la costituzione di questo nuovo Gruppo, sorto con lo scopo di promuovere lo studio della tecnica navale e di raccogliere, conservare, restaurare e diffondere documentazioni navali al fine di poter tramandare il patrimonio culturale, tecnico e scientifico relativo al mondo del mare ed alla sua storia.
Apparentemente non c’è nulla di nuovo, dato che iniziative di questo tipo sono state già assunte in passato da diverse persone che, all’inizio in buona fede, erano mosse da grande passione ed agivano per alti valori morali, pur se spesso, con il passare del tempo, per fattori a priori non previsti, questi grandi obiettivi si sono smarriti.  Ora abbiamo avuto cura di indirizzarci su un piano del tutto diverso, in primo luogo escludendo la mira del guadagno nel più completo senso della parola ed in secondo luogo rifiutando la parola “commercializzare” nel suo significato peggiore.
Il Gruppo, fissando una minima quota sociale di “almeno” 15 euro annui, intende infatti rivolgersi esclusivamente ai propri associati ai quali richiedere un contributo pressochè pari alle spese necessarie per acquisire e stampare i disegni, partendo altresì dal presupposto che le prestazioni degli operatori sono assolutamente gratuite e disinteressate, comunque mai rivolte alla percezione di un utile, piccolo o grande che sia.
Abbiamo inoltre cercato di privilegiare l’aspetto storico, culturale e scientifico delle nostre iniziative eventualmente anche a scapito di quello modellistico, dando atto che le documentazioni originali che presentiamo, a parte il grande valore storico e tecnico che spesso racchiudono anche se sono state riprodotte, sono comunque rivolte a documentare la nave, la sua costruzione e la sua storia e solo eventualmente a realizzare il modello.
Infine, certi di fare cosa gradita a tanti navimodellisti appassionati, è stato per noi un onore poter restaurare e salvaguardare le documentazioni dell’Amm. Gai al quale saranno devoluti i ricavi.
Ancora una volta, dobbiamo ringraziare le numerose persone e gli Enti che ci hanno affiancato in passato ed hanno rinnovato la propria adesione a questa nuova iniziativa, comprendendo appieno lo spirito che ci anima e partecipando, moralmente e materialmente, alla composizione della raccolta, ridotta ma estremamente qualificata.  Un ringraziamento particolare lo dobbiamo al Com.te Erminio Bagnasco dalla cui splendida collezione fotografica provengono numerose immagini che accompagnano i testi.

 

 

Link consigliati