Gruppo di CULTURA NAVALE

Il Gruppo di Cultura Navale è sorto nel 2010 con lo scopo di promuovere lo studio della tecnica navale e di raccogliere, conservare, restaurare e diffondere documentazioni e disegni tecnici navali al fine di poter tramandare il patrimonio culturale, tecnico e scientifico relativo al mondo del mare ed alla sua storia.
Il Gruppo di Cultura Navale  non ha fini di lucro e per principio rifiuta la parola “commercializzare” nel suo significato peggiore.

Il Gruppo, fissando una minima quota sociale di “almeno” 15 euro annui, intende rivolgersi esclusivamente ai propri associati ai quali viene richiesto un contributo pressochè pari alle spese necessarie per acquisire e riprodurre i documenti, partendo altresì dal presupposto che le prestazioni degli operatori sono assolutamente gratuite e disinteressate, rivolte esclusivamente alla percezione di un utile culturale, piccolo o grande che esso sia ma comunque privo di qualsiasi resa economica.

Il Gruppo di Cultura Navale non è un’Associazione con fini specificatamente modellistici: si é infatti cercato di privilegiare l’aspetto storico, culturale e scientifico delle nostre iniziative eventualmente anche a scapito di quello modellistico. Le documentazioni originali che presentiamo, spesso racchiudono un grande valore storico e tecnico anche se si tratta di riproduzioni. Esse sono essenzialmente rivolte a documentare la nave, la sua costruzione e la sua storia ma ovviamente nulla impedisce che l’informazione in esse contenuta possa risultare fondamentale anche al navimodellista.
Infine, proprio per fare cosa gradita anche a tanti navimodellisti appassionati, è stato per noi un onore poter restaurare e salvaguardare le documentazioni dell’Amm. Gai.

Ovviamente dobbiamo sempre ringraziare le numerose persone e gli Enti che ci hanno sempre affiancato, comprendendo appieno lo spirito che ci anima e partecipando, moralmente e materialmente, alla composizione della raccolta estremamente qualificata.  Un ringraziamento particolare lo dobbiamo al Com.te Erminio Bagnasco dalla cui splendida collezione fotografica provengono numerose immagini che accompagnano i testi.

 

 

Link consigliati