CONTE VERDE - transatlantico

Lunghezza fuori tutto 181,10 m   scala 1:100

Varato il 21.10.1922 dal cantiere William Beardmore & C. di Glascow per il Lloyd Sabaudo, partì per il viaggio inaugurale il 21.4.1923 sulla linea Genova - New York e vi rimase fino al 1930 per poi passare sulla linea del Sud America. Dopo l'incorporazione del Lloyd Sabaudo nella Società Italia di Navigazione del gruppo FINMARE, nel 1932 venne noleggiato al Lloyd Triestino che lo trasferì sulla linea dell'Estremo Oriente.
Gravemente danneggiato da un ciclone al largo di Hong Kong nel 1937,  lo scoppio del conflitto lo trovò a Shanghai dove, in conseguenza dell'armistizio, fu autoaffondato dall'equipaggio.  Recuperato dai giapponesi e ribattezzato Kotobuki Maru, venne nuovamente affondato nel 1944 per attacco aereo e successivamente demolito.
In diciannove tavole: piano di costruzione, vista di fianco, sezione longitudinale, insieme dei ponti (1:200), ponti Comando, Lance, A, B, C, D, E, F, G, stiva, fasciame del fondo, sezione maestra (1:50), piano delle capacità e piano con le dimensioni per l'immissione in bacino.


Il miniprofilo è stato tratto dalla pubblicazione "Transatlantici di sogno - dal Rex alla Michelangelo" del Prof. Vittorio Garroni Carbonara per l'università degli Studi di Genova e per l'Autorità Portuale di Genova - anno 1996.
La ricerca della documentazione è dovuta al Dott. Maurizio Eliseo che si è assunto anche l'impegno della scannerizzazione, mentre il piano di costruzione è stato realizzato dal sempre bravissimo Giuseppe Marcucci.