OCEANIA e NEPTUNIA - motonavi (*)

Lunghezza fuori tutto 179,52 m     scala 1:100

Motonavi varate nel 1931 dai Cantieri Riuniti dell'Adriatico di Monfalcone per la Compagnia Cosulich, destinate alla linea del Sud America ma saltuariamente impiegate per l'uso crocieristico.  Furono le prime navi italiane ad istituire la "Classe unica" che riuniva le classi lusso, prima e seconda, oltre alla "Classe turistica" in sostituzione della terza, con possibilità di imbarcare 1532 pas­seggeri e 253 uomini di equipaggio.  Potevano sviluppare una velocità massima di 22,56 nodi ed erano quindi i più veloci mototransatlantici del mondo.
Vennero entrambe affondate il 18.9.1941 dal sommergibile inglese Upholder mentre navigavano in convoglio per Tripoli cariche di soldati italiani e tedeschi.
In cinque tavole: piano di costruzione, vista di fianco, ponti Giochi, Imbar­cazioni, Passeggiata, A, B e due sezioni trasversali.