ANTEO - nave di salvataggio

Lunghezza fuori tutto 98,40 m     scala 1:100

Nave di salvataggio e ricerche subacquee, varata l'11.11.1978 dal Cantiere Navale Breda di Venezia Marghera.  Consegnata alla Marina Militare il 31.7.1980 e tuttora in servizio, è dotata di un ponte di volo ed hangar per un elicottero AB 212, di un minisommergibile di salvataggio da 13,2 tonnellate in grado di operare sino alla profondità di 300 metri, di attrezzatura per l'immissione di aria negli scafi affondati, di attrezzatura di soccorso per spegnimento incendi mediante quattro cannoni a schiuma, può effettuare rimorchio d'altura fino a 27 t ad una velocità di 10 nodi ed ha possibilità di ormeggio su fondali fino a 250 metri.
Per posizionarsi sulla verticale del sito di lavoro la nave utilizza un sistema di ormeggio su quattro punti mediante quattro ancore collegate a cavi di acciaio.  La posizione è affidata ad uno Scanning Sonar calato alla quota di lavoro.
Il nome di nave Anteo divenne maggiormente noto nel 1984 operando per il recupero dei Caduti del sommergibile Scirè, affondato nel 1942 al largo di Haifa con tutto il suo equipaggio e gli assaltatori che trasportava.
In sette perfette tavole originali: piano di costruzione, vista di fianco, se­zione longitudinale, soprastrutture, castello, ponte di coperta, n.5 sezioni trasversali, corridoio, copertino e stiva.