AZIO - posamine

Lunghezza fuori tutto 62,57 m     scala 1:50

La classe Ostia era costituita dalle navi Dardanelli, Milazzo, Ostia, Azio, Lepanto e Legnano, tutte dotate, nella versione originale, di velatura ausiliaria.  Realizzate su progetto del Gen. Rotundi, furono studiate per essere impiegate in climi caldi e come navi coloniali.  Avevano una dotazione di 80 mine ed erano armate con due cannoni da 102/35, un 76/40 e varie mitragliere a.a.
L'Azio ed il Lepanto vennero varati dai Cantieri Navali Riuniti di Ancona il 4.5.1927. L'Azio venne ra­diato l'1.1.1957, dopo essere stato trasfor­mato nel 1946 in nave idrogra­fica, e ceduto nel 1957 come pontone-scuola alla Fondazione Garaventa di Ge­nova, mentre il Lepanto, autoaffondato a Shangai l'8.9.1943, venne re­cuperato dai giapponesi e poi passato alla Cina nazionali­sta. Nel 1938 Dardanelli e Milazzo furono acquistati dalla Marina del Venezuela che li impiegò come cannoniere.
Dai piani del 2.6.1927 sono state rilevate sei tavole con: piano di costru­zione, vista di fianco, vista dall'alto, sezione longitudinale, castello, ponte di coperta, corridoio, sistema­zione delle armi, n.16 sezioni trasversali e stiva.