FAA DI BRUNO - monitore

Lunghezza fuori tutto 56,70 m     scala 1:50

Ex pontone gru G.A. 43 modificato nel 1917 nell'Arsenale di Venezia in monitore semovente su progetto del Gen. G.N. Giuseppe Rota.
Era armato con un impianto binato da 381/40 già destinato alla corazzata Cristoforo Colombo della classe Caracciolo ed alcuni pezzi da 76/40 per la difesa antiaerea.
Nel corso degli spostamenti in conseguenza della rotta di Caporetto, il 16.11.1917 venne sorpreso al largo di Ancona da un fortunale insieme al Cappellini che si capovolse affondando, mentre il Faà Di Bruno si incagliò ma venne poi recuperato, rimanendo in servizio fino alla II G.M. per essere impiegato nella difesa di Genova.
Per cortese concessione del Museo Navale di Milano sono disponibili due tavole con la vista di fianco, la vista dall'alto e le semiviste da prora e da poppa.