Corvette Classe GABBIANO

Lunghezza fuori tutto 64,40 m     scala 1:50 Le più note e numerose corvette antisommergibili della Marina italiana, costruite nell'ultimo periodo bellico.  Furono realizzate cinque serie: Ape dagli stabilimenti Navalmeccanica di Castellammare di Stabia; Antilope dai cantieri OTO di Livorno; Gabbiano dai cantieri di Voltri e Sesto Ponente; Scimitarra dai cantieri Breda di Porto Marghera e Artemide dai Cantieri Navali Riuniti di Monfalcone e Trieste.  Delle 60 unità previste ne entrarono in servizio solo 29, mentre altre 21 vennero catturate dai tedeschi ancora in costruzione e completate sotto bandiera germanica.La propulsione prevedeva due motori diesel per la marcia normale e due motori elettrici per la marcia silenziosa nella caccia antisommergibili.Dai piani dei Cantieri Ansaldo presso i quali furono realizzate 8 unità, sono state rilevate da Giancarlo Barbieri sette tavole con: piano di costruzione, vista di fianco, sezione longitudinale, castello, ponte di coperta, n.6 sezioni trasversali e sistemazione dei fanali (riferita al 1942).Nei piani è raffigurato l'armamento al momento dell'entrata in servizio: un cannone da 100/47, mitragliere da 20/70 Isotta Fraschini e mitragliere da 20/65.