DIANA - avviso veloce

Lunghezza fuori tutto 113,90 m     scala 1:50

Varato il 24.5.1940 presso i Cantieri Navali del Quarnaro come yacht di Benito Mussolini, venne utilizzato nel corso del conflitto come Avviso Ve­loce in considerazione dell'alta velocità e del modesto armamento.  Impie­gato in missioni di trasporto truppe e materiali bellici, fu affondato il 29.6.1942 a nord del Golfo di Bomba (Cirenaica), colpito da due siluri di un sommergibile nemico.
La nave era mossa da due gruppi di turbine tipo Tosi-Belluzzo alimentate da quattro caldaie a tubi d'acqua tipo Tosi a nafta con surriscaldatori.  L'apparato sviluppava una potenza complessiva di 31.100 HP per raggiun­gere una velocita' massima di circa 28 nodi.
Una splendida documentazione dell'aprile-giugno 1941 in dodici tavole con: piano di costruzione, vista di fianco, sezione longitudinale, controplancia, plancia, tuga, castello, ponte di coperta, ponte di corridoio, stiva, n.9 sezioni trasversali, sezione maestra, sistemazioni per la manovra delle ancore, sistemazione generale dell'apparato motore nelle sezioni longitu­dinale, orizzontale e trasversali, elica (1:5) e fumaiolo.