POMPEO MAGNO - incrociatore

Lunghezza fuori tutto 142,18 m     scala 1:100

Apparteneva alla Classe Capitani Romani che in ori­gine doveva essere costituita da dodici unità: Pompeo Magno, Attilio Regolo, Caio Mario, Claudio Druso, Claudio Tiberio, Cornelio Silla, Giulio Germanico, Ottaviano Augusto, Paolo Emilio, Scipione Africano, Ulpio Traiano e Vipsanio Agrippa.  Vennero clas­sificati esploratori oceanici e poi in­crociatori leggeri, caratteriz­zati da una altissima velocità (41 nodi), da un potente arma­mento e dalla inesistenza di protezione.
Realizzato presso i Cantieri Navali Riuniti di Ancona, solo il Pompeo Magno riuscì ad entrare in servizio prima dell'armistizio ma non partecipò ad alcun evento bellico; sopravvissuto al conflitto, venne radiato nel 1952 per essere tra­sformato nel CT San Giorgio. Un suo gemello venne affon­dato mentre era ancora in allestimento.
Una completa documentazione di nove tavole datate set­tembre 1943 con: piano di costruzione, vista di fianco, sezione longitu­dinale, vista dall'alto, tughe, ponte di coperta, n.7 sezioni tra­sversali, piano di corridoio, primo e secondo copertino.