DIAZ - incrociatore

Lunghezza fuori tutto 169,30 m     scala 1:100

Venne varato il 10.7.1932 dai Cantieri Odero Terni Orlando di La Spezia.
Svolse alcune crociere di protezione al traffico nel corso della guerra civile spagnola e nel corso del conflitto fu brevemente impiegato nell'ambito delle operazioni in Albania per essere poi destinato alla scorta ravvicinata dei convogli verso l'Africa.  Fu appunto nella protezione al convoglio Marburg che venne silurato il 25.2.1941 dal sommergibile inglese Upright presso le isole di Kerkennah.
Tredici tavole originali del 1931 con: piano di costruzione, vista di fianco, vista dall'alto, sezione longitudinale, soprastrutture, castello, ponte di co­perta, n.11 sezioni trasversali, 1° e 2° corridoio, copertino, stiva e due tavole con i bracci di sostegno delle eliche.
Gli incrociatori Diaz e Cadorna costituirono, anche nell'aspetto este­riore, una ripeti­zione degli incrociatori tipo Di Giussano, con il mede­simo scafo, l'assenza di prote­zione e lo stesso armamento, ma avevano un ponte di comando più basso per l'eliminazione della aviorimessa ed un di­verso albero poppiero.