YAMATO - corazzata giapponese

Lunghezza fuori tutto 263 m     scala 1:100/200

Costruita nell'Arsenale di Kure in Giappone, venne impostata il 4.11.1937, varata l'8.8.1940 ed entrò in servizio il 16.12.1941.
Con un dislocamento di 73.000 t a pieno carico, una corazzatura che arri­vava ad uno spessore massimo di 650 mm ed un armamento composto da 9 can­noni da 460/45, la Yamato e la sua gemella Musashi sono conside­rate le più grandi navi da battaglia che siano state costruite.
Progettate per essere invincibili in combattimento sul mare, entrambe dovettero soccombere ai siluri ed alle bombe di grosso calibro degli aerei americani, senza poter utilizzare le loro potenti artiglierie.  La Yamato venne affondata il 7 aprile 1945 mentre si diri­geva su Okinawa per la sua ultima missione suicida, centrata da circa 12 siluri e da innumerevoli bombe in un attacco di oltre 450 aerei; era stata preceduta sul fondo del mare dalla Musashi, il 26 ottobre 1944, colpita da 20 siluri e 17 bombe.
Malgrado al momento della resa del Giappone fosse stato dato l'ordine di distruggere qualsiasi documentazione tecnica relativa agli armamenti bel­lici, tuttavia alcuni disegni e progetti furono salvati.  Un paziente lavoro di ricerca e di ricostruzione ci ha consentito di rilevare questa  documentazione composta da sei tavole con: piano di costruzione, vista di fianco, vista dall'alto e viste da prua e da poppa in scala 1:100, n.15 sezioni trasversali in scala 1:200, oltre alla struttura della sezione maestra in scala 1:50.